Il cervo di Eld -
Eld's deer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Il cervo di Eld Panolia eldii thamin.jpg
Stato di conservazione

In pericolo  ( IUCN 3.1 )
Regno: Animalia Filo: Accordi Classe: Mammalia Ordine: Artiodattili Famiglia: Cervidae sottofamiglia: Cervinae Genere: Rucervus Specie:
R. eldii
Nome binomiale Sinonimi
  • Cervus eldii (M'Clelland, 1842)
  • Panolia eldi Gray, 1850
  • Panolia eldii Pocock, 1943
.

Tassonomia

La specie è stata descritta per la prima volta da John McClelland nel 1840 sulla base di campioni ottenuti a Manipur , in India . È stato descritto più dettagliatamente da Percy Eld nel 1841; è stato suggerito di chiamare il cervo Cervus Eldii . McClelland coniò il nome scientifico Cervus (Rusa) frontals nel 1843. Nel 1850, John Edward Gray propose il nome Panolia eldii per il cervo.

Le tre sottospecie del cervo del Vecchio sono:

Aspetto esteriore

Le seguenti misurazioni sono state riportate per il cervo di Eld:

  • Lunghezza testa-corpo: 150-180 cm (59-71 pollici)
  • Altezza della spalla: 110-125 cm (43-49 pollici)
  • Lunghezza della coda: 20-30 cm (8-12 pollici)
  • Peso: 125-175 kg (276-386 libbre)
  • Lunghezza corna: 99 cm (39 pollici)
Lt. Percy Eld dell'esercito del Bengala, ritratto di Colesworthey Grant (1839)
.

Stato di conservazione

Lo stato di conservazione di tre sottospecie di cervo di Eld, per paese, sono:

La prima illustrazione del cervo di Eld

India

, che offre una narrazione simbolica in prima persona dello stesso "cervo" colpito. La conclusione finale del cervo, citata di seguito, mette in una giusta prospettiva la sicurezza fornita nel parco.

"'Grazie a questi giovani che vivono nelle vicinanze', ha detto. Ero felice e mi sentivo in debito con i giovani per aver salvato le nostre vite. Il mio amico ha aggiunto che queste persone amavano e rispettavano davvero i cervi Sangai. Credevano che uccidere i Sangai fosse un peccato imperdonabile. Secondo una leggenda Meitei, i Sangai sono il legame tra l'uomo e la natura. Quindi ucciderci significherebbe rompere un legame. Il mio amico mi ha informato che le persone preoccupate per gli animali come noi hanno formato un gruppo. Insegnano agli altri a proteggere anche gli animali.

La notizia che le persone stanno facendo del loro meglio per salvare i phumdi, i cervi come me, e il lago Loktak, infonde in me nuova speranza. "Che carini da parte loro!" Ho pensato.

Comunque, si sta facendo buio e io e il mio amico dobbiamo tornare al nostro gregge. E quelli di voi che sono in giro possono godersi la nostra andatura danzante mentre torniamo a casa al trotto. Sarebbe fantastico se potessi incontrarti di nuovo. Potremmo ballare insieme al KLNP, se riesci a farcela qui qualche volta!"

L'areale dei cervi dalle corna sopraccigliari nel parco è limitato a 15-20 km 2 (5,8-7,7 miglia quadrate) nella parte sud-occidentale del lago, dove abbondano i phumdis su cui prosperano i cervi. Uno studio condotto dalla proporzione, sulla base del peso corporeo di cervo , posteriore e fulvo , risulta essere 4: 2: 1. La distribuzione del sangai dettata dal riparo e dalla disponibilità di cibo è alta vicino a Toyaking, Pabotching e nell'area di Yang Kokchambi.

I censimenti condotti dall'ala della fauna selvatica del Dipartimento forestale nel 1975, 1990, 2000 e 2003 hanno mostrato che la popolazione di cervi dell'Eld era rispettivamente di 14, 76, 162 e 180 esemplari. L'indagine del 2000 su 162 cervi includeva 54 cervi, 76 cerve e 32 cerbiatti. I rapporti del 2004 indicano una cifra di 182 come indicato in un'altra sezione qui, che mostra che la sottospecie nel Manipur è in aumento.

È in corso un programma di riproduzione in cattività di successo presso i giardini zoologici di Alipore a Calcutta e molti esemplari di cervi sono stati allevati qui.

Birmania

Per la protezione della sottospecie thamin del cervo di Eld, sono stati scelti Chatthin Wildlife Sanctuary e Shwesettaw Wildlife Sanctuary (entrambi santuari protetti) e Alaungdaw Kathapa National Park . Chatthin Wildlife Sanctuary, con una superficie di 104 miglia quadrate (269,4 km 2 ) in Myanmar pianure centrali 's, 125 miglia quadrate (323,7 km 2 ) nord-ovest della città di Mandalay , ha Indaing foresta decidua latifoglie dominata da Dipterocarpus tuberculatus ed è il habitat per quattro specie di cervi: thamin, muntjac ( Muntiacus muntjac ), maiale cervo ( Axis porcinus ) e sambhar ( Rusa unicolor ). Soggetto a caccia indiscriminata in passato (fino a quando la proprietà delle armi non è stata controllata dopo gli anni '60), il thamin, altamente minacciato, ha oggi una popolazione di circa 1.000 abitanti. Inizialmente, lo Smithsonian National Zoo ha acquisito alcuni thamin per le osservazioni e successivamente ne ha spostati alcuni al suo Conservation and Research Center a Front Royal , in Virginia , per lo studio biologico. Per un controllo incrociato degli studi biologici effettuati presso il centro di ricerca, la Smithsonian Institution ha selezionato il Chatthin Wildlife Sanctuary, un parco protetto. Studi speciali sul cervo thamin sono stati condotti dagli scienziati della conservazione guidati da Christen Wemmer dello Smithsonian. Hanno raccolto dettagli sulla biologia e la sopravvivenza della specie correlandoli debitamente con i cambiamenti avvenuti nell'ecologia della regione del Chatthin Wildlife Sanctuary. Nell'ambito dello studio del progetto di ricerca sono stati organizzati l'ecologia del thamin e una serie di corsi di formazione sulla biodiversità . Gli studi sul ciclo di vita del thamin su 11 maschi e otto femmine di cervo dal collare radiofonico, supportati da studi sul campo degli scienziati, hanno rivelato:

  1. Il suo ciclo di vita era ben sintonizzato con il ritmo stagionale del suo ambiente .
  2. Una dimensione media del gruppo era di 2,5 per 1,6 km 2 (0,62 miglia quadrate); la madre di cervo con i piccoli sembrava essere l'unità sociale di base.
  3. I maschi erano in velluto quando erano in gruppi di scapoli.
  4. Dopo che nuovi germogli d' erba nelle ceneri degli incendi di febbraio e marzo, si sono riuniti per pascolare su teneri germogli.
  5. I maschi si muovevano tra le mandrie in cerca di femmine ricettive.
  6. Marzo e aprile erano i mesi della carreggiata.
  7. I maschi con le loro corna appena indurite erano in uno stato di anoressia e ossessione sessuale durante questo periodo.
  8. Hanno operato in uno specifico raggio d'azione di circa 3,5 miglia quadrate (9,1 km 2 ) a 2,7 miglia quadrate (7,0 km 2 ).
  9. Quando il cibo era scarso, alcuni animali migravano nei terreni agricoli per alcuni mesi prima di tornare al parco; durante il giorno si nascondevano in piccoli appezzamenti di foresta degradata e di notte si infiltravano nelle terre coltivate.

Lo Smithsonian National Zoological Park, che è stato strettamente associato alla conservazione del cervo thamin, ha affermato nelle sue osservazioni conclusive:

"Chathin Wildlife Sanctuary (CWS) in Myanmar ( Birmania ) protegge la più grande popolazione di cervi di Eld in via di estinzione rimasta nel mondo . Rappresenta anche uno dei più grandi lembi rimanenti della foresta di dipterocarp , una foresta secca che è una delle più minacciate e tipi di foresta meno protetti a livello globale. La popolazione locale fa affidamento su queste foreste per il proprio sostentamento. Le foreste forniscono legno, cibo, riparo e medicine . Limitare l'accesso delle persone a queste foreste dichiarandole protette non è probabilmente una soluzione sostenibile e comporterà un onere maggiore per famiglie a basso reddito che potenzialmente aumentano la povertà. Tuttavia, se le persone continuano a utilizzare e abusare delle foreste non regolamentate, scompariranno e con loro i cervi del Vecchio e molte altre specie".

Con il prosciugamento dei finanziamenti esterni per tale protezione, tuttavia, gli sforzi non hanno prodotto risultati incoraggianti e la conclusione è stata che le condizioni non erano favorevoli nemmeno per proteggere i parchi protetti, data la situazione politica e finanziaria del paese.

Il quadro non è incoraggiante nemmeno in Cambogia, Laos e Vietnam. Il cervo dalle corna sopraccigliari birmano è "quasi minacciato" e si trova ancora in numero ragionevole.

Tailandia

La situazione delle aree protette per il cervo di Eld è molto peggiore in Thailandia e lungo le sue zone di confine con Laos e Cambogia ; si teme che possa essere difficile prevenire il "declino e la probabile estirpazione dei cervi di Eld dalla natura in Thailandia".

Altri paesi

In Cambogia, Laos e Vietnam, il cervo di Eld è stato cacciato per il tradizionale commercio di medicinali (in particolare di questa sottospecie) e per soddisfare la domanda di animali in cattività (soprattutto dagli zoo) e l'habitat forestale è stato degradato (deforestato) per soddisfare l'agricoltura e gli sviluppi infrastrutturali. La sottopopolazione di Hainan considerata una sottospecie dagli ambientalisti cinesi era quasi estinta in natura.

Valutazione

In oltre 200 anni di storia conosciuta, il numero di questa specie è notevolmente diminuito. Sulla base dei tassi stimati del declino di questa specie valutati in tre generazioni (presumibilmente di un periodo di almeno 15 anni) per tutte le specie, il valore medio risulta essere superiore al 50%. Sulla base di questa valutazione, l'IUCN ha classificato la specie come minacciata di estinzione. In questa valutazione per determinare il livello di specie, i numeri in India sono stati considerati numericamente piccoli (anch'essi risultati in aumento), quindi i numeri delle popolazioni selvatiche solo del cervo di Eld R. e. thamin in Myanmar e R. e. siamensis di Cambogia, Laos e Vietnam. Il calo della popolazione è stato principalmente attribuito alla caccia. Nel caso del thamin del Myanmar, il calo è visibile ma non eclatante. La categorizzazione è considerata una situazione di mezzo considerando le condizioni ampiamente diverse e le tendenze di conservazione nelle popolazioni geograficamente isolate e distinte di questa specie.

Brevi particolari delle tre sottospecie

Rucervus eldii eldii o sangai in Manipur
Periodo di riproduzione e gestazione (dal concepimento alla nascita)

Le femmine di cervo di Eld si trovano generalmente da sole o in coppia con i loro piccoli, ma durante la stagione degli amori, le femmine ei loro piccoli si riuniscono in branchi fino a 50 individui. I maschi si muovono anche singolarmente tranne durante la stagione degli amori . Quando si verifica l'orgia, i maschi competono tra loro per ottenere il controllo di un harem di femmine con cui possono poi accoppiarsi. Dopo un lungo periodo di gestazione , normalmente nasce un solo vitello. I giovani hanno macchie bianche alla nascita che svaniscono man mano che crescono; sono svezzati a sette mesi di età, e diventano sessualmente maturi a partire dai 18 mesi di età. Il periodo di gestazione per tre specie è di 220-240 giorni, con la nascita che si verifica:.

  • Per i cervi del Manipur, tra ottobre e fine dicembre
  • Per il thamin birmano, tra ottobre e novembre
  • Per il cervo siamensis in Thailandia, Laos e Cambogia, tra ottobre e novembre
Rucervus eldii thamin di Birmania e Thailandia
Rucervus eldii siamens di Thailandia , Laos , Cambogia e Vietnam

Numeri allo stato brado

In India, la sottospecie di cervo sangai di Eld è confinata nella peculiare palude galleggiante chiamata Phumdis nel lago Loktak ed è numerata a meno di poche centinaia di animali. La sottospecie R. e. siamensis , che occupava le vaste foreste monsoniche dalla Thailandia ad Hainan, era estinto in Thailandia, pochissimo in Laos e Cambogia, e quasi estinto in Vietnam. Alcune centinaia di cervi sono stati protetti in un grande recinto nell'isola di Hainan , in Cina . Le cifre stimate sono:

  • 180 animali (2004) di R. e. eldii in Manipur
  • 2.200 ( stima Nazioni Unite ) – Indagine 1992 per R. e. thamin di Birmania e Thailandia
  • In bassa decina (2004) – per R. e. siamensis , considerato possibilmente estinto in Laos, Cambogia e Vietnam

Numeri in cattività (zoo)

Nel 2003, il numero stimato di animali in cattività delle tre sottospecie negli zoo era di 180 P. e. eldii , 1100 P. e. thamin e 23 P. e. siamense .

Peculiarità

Le peculiarità di ciascuna sottospecie includono:

  • Rif. eldii di Manipur, in India, è associato alle zone umide . Ha adattamenti degli zoccoli (piedi) per muoversi facilmente nel loro habitat paludoso (terreno paludoso) di phumdis. Vive in ecosistemi significativamente differenti rispetto ad altre sottospecie e con morfologia divergente . Le corna vengono versate ogni anno e raggiungono le loro dimensioni maggiori durante la stagione riproduttiva.
  • Rif. thamin della Birmania e della Thailandia non sono associati a zone umide e vivono in tre tipi di foresta: foresta indaing (dominata dall'albero Dipterocarpus tuberculatus ) equivalente alla foresta decidua di dipterocarp (gli alberi dipterocarp che appartengono alla famiglia delle Dipterocarpaceae sono alberi resinosi che si trovano nei tropici del Vecchio Mondo ) dell'Indocina e della Thailandia , foreste decidue di secca (thandahat), e miste ( tek ).
  • Rif. siamensis di Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam non sono associati alle zone umide. Si trovano nelle foreste decidue di dipterocarpo.

Abitudini

Alcune osservazioni sulle abitudini del cervo di Eld comuni a tutte e tre le sottospecie sono a) attivo la maggior parte del tempo, cerca riparo dal sole di mezzogiorno e migra per brevi periodi cercando acqua nella stagione secca e cibo nella stagione vegetativa, b) ricerca aree che vengono bruciati stagionalmente alla ricerca di nuove erbe che crescono dopo l'ustione, c) la loro dieta comprende una varietà di erbe, piante erbacee e germogli, erbe, piante da frutto e delle zone umide e si insinuano nelle colture coltivate per pascolare e brucare nei campi vicini di riso , lenticchie , mais , piselli e uva.

Minacce

.

Riferimenti