Ian Greenberg -
Ian Greenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Nato
(
15-06-1942
)
15 giugno 1942
Montréal , Quebec , Canada
Morto 10 gennaio 2022
(2022-01-10)
(79 anni)
Nazionalità canadese
Occupazione Presidente e CEO ,
Astral Media Inc.
Coniuge/i
Linda
Bambini 3

Ian Greenberg (15 giugno 1942-10 gennaio 2022) è stato un uomo d'affari canadese e pioniere dei media. È stato co-fondatore di Astral Media Inc. e ne è stato presidente e amministratore delegato (CEO) dal 1996 fino alla sua morte.

Primi anni di vita

Greenberg è nato a Montreal il 15 giugno 1942. Era uno dei dieci figli di Annie e Abraham Greenberg, che lavoravano come ufficiale giudiziario municipale. Greenberg è cresciuto in una famiglia umile e sua madre morì nel 1961 quando lui aveva diciannove anni. Si è laureato al programma di gestione avanzata di sei settimane della

Carriera

Nel 1961, Greenberg, insieme ai suoi fratelli Harold , Sidney e Harvey , fondò quella che sarebbe poi diventata Astral Media Inc. Hanno preso un prestito di 15.000 dollari canadesi dal futuro suocero di Sidney e hanno chiamato la loro attività Angreen Photo Inc., in onore della loro defunta madre. Inizialmente era incentrato sull'elaborazione fotografica – attingendo alla precedente esperienza lavorativa di due dei suoi fratelli maggiori – e aveva sede all'interno dei grandi magazzini Miracle Mart . I fratelli si sono assicurati i diritti esclusivi per vendere il merchandising fotografico all'Expo 67 che si tiene nella loro città natale.

Alla fine fecero i loro affari, da quando ribattezzarono Astral Communications, una società per azioni nel 1974. Nello stesso anno rilevò il laboratorio cinematografico Pathé-Humphries e divenne noto come AstralTech. L'azienda si espanse in altre aree di attività, come la produzione e distribuzione di film e programmi televisivi. Sebbene le sue prime produzioni fossero mediocri, la commedia sessuale Porky's (1982) è diventata il film canadese con il maggior incasso al botteghino nordamericano per due decenni fino a My Big Fat Greek Wedding nel 2002.

Il successo di Porky's ha permesso ad Astral di avere più spazio di manovra finanziaria, ei fratelli Greenberg hanno rapidamente disinvestito dalla produzione cinematografica a favore della televisione a pagamento . Dopo la morte di Harold nel 1996, Greenberg ha assunto il controllo dell'azienda come presidente e CEO. Ha gradualmente trasformato l'azienda, che era iniziata come attività di specialità fotografiche, in una società di media pure-play (negli anni '90), focalizzata su televisione, radio, pubblicità fuori casa e proprietà dei media digitali. L'attività è stata nuovamente rinominata nel febbraio 2000 come Astral Media.

Prima della sua vendita nel 2013, Astral Media contava oltre 2.800 dipendenti in cinquanta città del Canada. Sotto la direzione di Greenberg, Astral Media era cresciuta fino a gestire 84 stazioni radio, 24 canali televisivi a pagamento e specializzati e oltre 9.500 volti pubblicitari fuori casa. L'azienda gestiva anche oltre 100 siti web.

Il 16 marzo 2012, Astral Media ha annunciato di aver firmato un accordo per vendere la società a BCE, Inc (Bell Canada). La Canadian Radio-television and Telecommunications Commission (CRTC) ha inizialmente negato l'offerta della BCE di acquisire Astral sette mesi dopo, ma alla fine ha approvato un'offerta riorganizzata nel 2013.

Vita privata

Greenberg e i suoi fratelli hanno ricevuto l'Eleanor Roosevelt Humanities Award per i loro eccezionali contributi agli sforzi filantropici nel 1993. È stato membro del Canadian Council of Chief Executives e governatore del Sir Mortimer B. Davis Jewish General Hospital di Montreal. È stato anche membro del consiglio di amministrazione di Cineplex Entertainment .

Greenberg risiedeva a Montreal con sua moglie Linda. Ebbero tre figli e nove nipoti. Muore il 10 gennaio 2022, all'età di 79 anni.

Premi

  • 1993: Eleanor Roosevelt Humanities Award, co-premiato con i suoi fratelli
  • 2007: Premio Ted Rogers e Velma Rogers Graham
  • 2008: Inserito nella Canadian Association of Broadcasters' Hall of Fame
  • 2013: Inserito nella Canadian Business Hall of Fame
  • 2013: Academy Special Award, per risultati eccezionali nel cinema e in TV canadesi
  • 8 maggio 2014: inserito nella Canadian Broadcast Industry Hall of Fame

Riferimenti