Peter Bogdanovich -
Peter Bogdanovich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Peter Bogdanovich
Bogdanovich seduto a una sedia da regista con un microfono in mano
Bogdanovich al Castro Theatre di San Francisco, 2008
Nato
(
1939-07-30
)
30 luglio 1939
Kingston, New York , Stati Uniti
Morto 6 gennaio 2022
(2022-01-06)
(82 anni)
Los Angeles , California , Stati Uniti
Occupazione
  • Regista
  • attore
  • scrittore
  • produttore cinematografico
Coniuge/i
( m.  1962; div.  1971 )

Louise Stratten
( m.  1988; div.  2001 )
Partner)
Cybill Shepherd
(1971–1978)
Bambini 2
(30 luglio 1939-6 gennaio 2022) è stato un regista, scrittore, attore, produttore, critico e storico del cinema americano.

per i loro ruoli secondari. (2007).

Affermato storico del cinema, ha diretto documentari come Diretto da John Ford (1971) e The Great Buster: A Celebration (2018) e ha pubblicato oltre dieci libri, alcuni dei quali includono interviste approfondite con gli amici Howard Hawks e Alfred Hitchcock . Le opere di Bogdanovich sono state citate come influenze importanti da molti importanti registi.

Vita e carriera

Primi anni di vita

Peter Bogdanovich ( in serbo :

Петар Богдановић
, romanizzatoPetar Bogdanović ) è nato a Kingston, New York , figlio di Herma (nata Robinson) e Borislav Bogdanovich (1899–1970), pianista e pittore. Sua madre era di origine ebrea austriaca e suo padre era serbo. Bogdanovich parlava correntemente il serbo , avendolo imparato prima dell'inglese. Aveva un fratello maggiore che morì in un incidente nel 1938, a diciotto mesi, dopo che una pentola di zuppa bollente gli cadde addosso, anche se Bogdanovich non venne a conoscenza di suo fratello fino all'età di sette anni e non conosceva le circostanze della sua morte fino a diventare adulto. I suoi genitori arrivarono entrambi negli Stati Uniti nel maggio 1939 con un visto di visita, insieme ai parenti stretti di sua madre, all'inizio della seconda guerra mondiale. Nel 1952, all'età di dodici anni, Bogdanovich iniziò a tenere un registro di ogni film che vedeva su schede, completo di recensioni; ha continuato a farlo fino al 1970. Ha visto fino a quattrocento film all'anno. Si è diplomato alla Collegiate School di New York nel 1957 e ha studiato recitazione al Conservatorio Stella Adler .

Critico cinematografico

All'inizio degli anni '60, Bogdanovich era conosciuto come programmatore cinematografico al Museum of Modern Art di New York City, dove programmava influenti retrospettive e scriveva monografie per i film di Orson Welles , John Ford , Howard Hawks e Alfred Hitchcock . Bogdanovich ha anche attirato l'attenzione su Allan Dwan , un pioniere del cinema americano che a quel punto era caduto nell'oscurità, in una retrospettiva del 1971 a cui Dwan ha partecipato. Ha anche programmato per il New Yorker Theatre .

Prima di diventare regista, ha scritto per Esquire , The Saturday Evening Post e Cahiers du Cinéma come critico cinematografico. Questi articoli sono stati raccolti in Pieces of Time (1973).

Trasferimento a Los Angeles e Roger Corman

e così facendo ha lasciato il suo affitto non pagato.

Intento a entrare nel settore, Bogdanovich chiedeva ai pubblicitari la prima del film e gli inviti alle feste del settore. Ad una proiezione, Bogdanovich stava guardando un film e il regista Roger Corman era seduto dietro di lui. I due hanno avviato una conversazione quando Corman ha detto che gli piaceva un pezzo cinematografico che Bogdanovich aveva scritto per Esquire . Corman gli offrì un lavoro di regista, che Bogdanovich accettò immediatamente. Ha lavorato con Corman in Obiettivi , con Boris Karloff , e Viaggio nel pianeta delle donne preistoriche , con lo pseudonimo di Derek Thomas. Bogdanovich in seguito disse della scuola di regia di Corman: "Sono passato dal fare il bucato alla regia del film in tre settimane. In tutto, ho lavorato 22 settimane - preproduzione, riprese, seconda unità, montaggio, doppiaggio - non ho imparato tanto da."

per un paio d'anni.

Nel 1970, Bogdanovich fu incaricato dall'American Film Institute di dirigere un documentario su John Ford per il loro tributo, Diretto da John Ford (1971). Il film risultante includeva interviste sincere con John Wayne , James Stewart e Henry Fonda , ed è stato narrato da Orson Welles. Fuori circolazione per anni a causa di problemi di licenza, Bogdanovich e TCM lo hanno rilasciato nel 2006, rieditandolo per renderlo "più veloce e incisivo", con interviste aggiuntive a Clint Eastwood , Walter Hill , Harry Carey Jr. , Martin Scorsese , Steven Spielberg e altri.

Lavori di regia

Gran parte dell'ispirazione che ha portato Bogdanovich alle sue creazioni cinematografiche è venuta dalle prime visioni del film Citizen Kane . In un'intervista con Robert K. Elder , autore di The Film That Changed My Life , Bogdanovich spiega il suo apprezzamento per il lavoro di Orson Welles:

Non è come nessun altro film che conosci. È il primo film moderno: frammentato, non raccontato direttamente, saltellante. Anticipa tutto ciò che viene fatto ora e che si pensa sia così moderno. È diventato tutto davvero decadente ora, ma allora era sicuramente fresco.

, la sua collaboratrice artistica di lunga data e madre delle sue due figlie.

Bogdanovich ha seguito The Last Picture Show con la commedia stravagante What's Up, Doc? (1972), con Barbra Streisand e Ryan O'Neal . Bogdanovich ha poi formato The Directors Company con Francis Ford Coppola e William Friedkin ed è co-proprietario della Paramount Pictures . La Paramount ha permesso ai registi di realizzare un minimo di dodici film con un budget di 3 milioni di dollari ciascuno. È stato attraverso questa entità che è stato prodotto Paper Moon (1973) di Bogdanovich.

(1974), che ha avuto un'accoglienza poco brillante e è stata una delusione al botteghino. I partner di The Directors Company si sono tutti separati dopo la produzione di Daisy Miller.

Il prossimo sforzo di Bogdanovich, At Long Last Love (1975), è stato un musical con Shepherd e Burt Reynolds . Sia quello che il suo film successivo, Nickelodeon (1976), furono un disastro critico e al botteghino, danneggiando gravemente la sua posizione nella comunità cinematografica. Riflettendo sulla sua recente carriera, Bogdanovich ha detto nel 1976: "Ero stupido. Ho fatto molti errori".

Nel 1975, ha citato in giudizio la Universal per aver violato un contratto per produrre e dirigere Bugsy . Si è poi preso qualche anno di pausa, poi è tornato alla regia con un film a basso budget, Saint Jack (1979), girato a Singapore e interpretato da Ben Gazzarra nel ruolo del protagonista. Il film ha ottenuto il plauso della critica, sebbene non sia stato un successo al botteghino. La realizzazione di questo film ha segnato la fine della sua relazione romantica con Cybill Shepherd.

Dorothy Stratten e tutti ridevano

Il film successivo di Bogdanovich è stata la commedia romantica They All Laughed (1981), con Dorothy Stratten , un'ex modella che ha iniziato una relazione romantica con Bogdanovich. Stratten è stata assassinata dal marito separato poco dopo il completamento delle riprese.

(1983). Bogdanovich si è opposto alla produzione e ha rifiutato di consentire al film di usare il suo nome. È stato interpretato come l'immaginario "Aram Nicholas" e ha minacciato un contenzioso se avesse trovato il personaggio discutibile.

Bogdanovich ha assunto la distribuzione di They All Laughed stesso. In seguito ha incolpato questo per il motivo per cui ha dovuto dichiarare bancarotta nel 1985. Ha dichiarato di avere un reddito mensile di $ 75.000 e spese mensili di $ 200.000.

Hefner ha reagito accusando Bogdanovich di aver sedotto la sorella minore di Stratten, Louise, poco dopo l'omicidio, quando aveva 13 anni. Bogdanovich ha negato con veemenza l'accusa. Il 30 dicembre 1988, il 49enne Bogdanovich sposò la ventenne Louise, scatenando una frenesia da tabloid. La coppia ha divorziato nel 2001.

Maschera e Texasville

All'inizio degli anni '80, Bogdanovich voleva realizzare I'll Remember April con John Cassavetes e The Lady in the Moon scritto con Larry McMurtry . Ha invece realizzato il film Mask , uscito nel 1985 con il plauso della critica. Tuttavia, il suo sequel del 1990 di The Last Picture Show , Texasville , è stato una delusione critica e al botteghino rispetto all'iconico primo film.

Entrambi i film hanno provocato importanti controversie tra Bogdanovich, che richiedeva ancora una certa misura di controllo sui suoi film, e gli studios, che controllavano il finanziamento e il montaggio finale di entrambi i film. Mask è stato rilasciato con una colonna sonora di Bob Seger contro i desideri di Bogdanovich (preferiva Bruce Springsteen ) e Bogdanovich si è spesso lamentato del fatto che la versione di Texasville che è stata rilasciata non era il film che aveva previsto. Un taglio del regista di Mask , leggermente più lungo e con le canzoni di Springsteen , è stato pubblicato tardivamente in DVD nel 2004. Un taglio del regista di Texasville è stato pubblicato su LaserDisc e il taglio cinematografico è stato pubblicato in DVD dalla MGM nel 2005. Nel 1991, circa al momento dell'uscita di Texasville , Bogdanovich ha anche rivisitato il suo primo successo, The Last Picture Show , e ha prodotto un taglio del regista modificato. È stato ritagliato da Bogdanovich solo per il disco laser Criterion. La versione su disco Criterion include sia sette minuti di filmati inediti che scene rieditate.

Bogdanovich ha diretto la commedia Illegally Yours nel 1988 e altri due film teatrali nel 1992 e nel 1993, ma nessuno di questi film ha riconquistato il successo della sua prima carriera. Uno, Noises Off , basato sull'opera teatrale di Michael Frayn , mentre un altro, The Thing Called Love (1993), è meglio conosciuto come uno degli ultimi ruoli di River Phoenix prima della sua morte. Bogdanovich iniziò a dirigere film per la televisione, come To Sir, with Love II (1996). Nel 1997 dichiarò nuovamente bancarotta. Attingendo dalla sua conoscenza enciclopedica della storia del cinema, è autore di diversi libri lodati dalla critica, tra cui Il film della settimana di Peter Bogdanovich , che ha offerto il commento del cinefilo a 52 dei suoi film preferiti, e Chi l'ha fatto il diavolo: conversazioni con registi leggendari e Who the Hell's in It: Conversations with Hollywood's Legendary Actors , entrambi basati su interviste con registi e attori.

Carriera successiva

Nel 1998, il National Film Preservation Board della Library of Congress ha nominato The Last Picture Show al National Film Registry , un onore assegnato solo a "film culturalmente, storicamente o esteticamente significativi".

Nel 2001, Bogdanovich è riemerso con The Cat's Meow . Tornando ancora una volta a una rielaborazione del passato, questa volta la presunta uccisione del regista Thomas Ince da parte di William Randolph Hearst . Il film è stato un modesto successo di critica ma ha guadagnato pochi soldi al botteghino. Bogdanovich ha detto che gli è stata raccontata la storia del presunto omicidio di Ince da Welles, che a sua volta ha detto di averlo sentito dallo scrittore Charles Lederer .

.

Nel 2006, Bogdanovich ha unito le forze con ClickStar, dove ha ospitato un canale di film classici, Golden Age of Movies di Peter Bogdanovich. Bogdanovich ha anche scritto un blog per il sito. Nel 2003 è apparso nel documentario della BBC Easy Riders, Raging Bulls , e nel 2006 è apparso nel documentario Wanderlust . L'anno successivo, Bogdanovich è stato premiato con un premio per l'eccezionale contributo alla conservazione dei film dalla Federazione internazionale degli archivi cinematografici (FIAF) al Toronto International Film Festival .

Nel 2010, Bogdanovich è entrato a far parte della facoltà di regia presso la School of Filmmaking della University of North Carolina School of the Arts . Il 17 aprile 2010 è stato insignito del Master of Cinema Award al 12° Festival Internazionale del Cinema di RiverRun . Nel 2011 gli è stato conferito l'Auteur Award dall'International Press Academy , che viene assegnato ai registi la cui visione singolare e il controllo artistico unico sugli elementi di produzione conferiscono uno stile personale e caratteristico ai loro film.

Nel 2012, Bogdanovich ha fatto notizia con un saggio su The Hollywood Reporter , pubblicato all'indomani della sparatoria al teatro Aurora, in Colorado , in cui si argomentava contro la violenza eccessiva nei film:

Oggi, c'è un generale intorpidimento del pubblico. Ci sono troppi omicidi e omicidi. Rendi le persone insensibili mostrandolo tutto il tempo. Il conteggio dei corpi nelle immagini è enorme. Intorpidisce il pubblico facendogli pensare che non sia così terribile. Negli anni '70, ho chiesto a Orson Welles cosa pensava stesse succedendo alle immagini e lui ha detto: "Stiamo brutalizzando il pubblico. Finiremo come il circo romano , dal vivo al Colosseo ". Il rispetto per la vita umana sembra sgretolarsi.

per creare un podcast documentario sulla sua vita, presentato in anteprima nel 2020.

Calendario alternativo

.

Morte ed eredità

Bogdanovich è morto per complicazioni del morbo di Parkinson nella sua casa di Los Angeles il 6 gennaio 2022, all'età di 82 anni. La sua morte ha ispirato un gran numero di tributi da registi, attori e critici cinematografici. Peter Bradshaw di The Guardian lo ha descritto come "un cineasta amorevole e un genio del cinema senza paura". Il New York Times ha descritto Bogdanovich come "[un genio] del sistema di Hollywood che, con grande successo e frustrazione, ha lavorato per trasformarlo nella stessa epoca".

Il suo lavoro è stato citato come un'influenza da registi come Quentin Tarantino , Rian Johnson , David Fincher , Edgar Wright , i fratelli Safdie , David O. Russell , Andy Muschietti , Sofia Coppola , Wes Anderson , Noah Baumbach e Julian Richards .

Filmografia

Crediti di regia

Film

Anno Titolo La direttrice scrittore Produttore Appunti
1968 Viaggio nel pianeta delle donne preistoriche No No Accreditato come Derek Thomas
Obiettivi Anche editore
1971 Regia di John Ford No Documentario
L'ultimo spettacolo di immagini No Nominato il Premio BAFTA per la migliore sceneggiatura Premio del
New York Film Critics Circle per la migliore sceneggiatura
– Nominato il premio Oscar per il miglior regista
– Nominato il premio Oscar per la migliore sceneggiatura (sceneggiatura adattata)
– Nominato il premio BAFTA per la migliore regia
– Nominato il premio Directors Guild of America per la regia eccezionale – Nominato per il lungometraggio
– Nominato al Golden Globe per il miglior regista
– Nominato al New York Film Critics Circle Award per il miglior regista
Premio Writers Guild of America per la migliore sceneggiatura adattata
1972 Che succede doc?
1973 Luna di carta No Nominato - Premio Golden Globe per il miglior regista
1974 Daisy Miller No
1975 Finalmente amore
1976 Nickelodeon No Nominato - Orso d'oro
1979 San Giacomo No Festival del cinema di Venezia per il miglior film
1981 Tutti risero No
1985 Maschera No No Nominato - Palma d'Oro
1988 Tuo illegalmente No
1990 Texasville
1992 Rumori spenti No Esecutivo
1993 La cosa chiamata amore No No
2001 Il miagolio del gatto No No
2007 Corri giù per un sogno No No Documentario
2014 Lei è divertente in quel modo No
2018 The Great Buster: una celebrazione Documentario

Televisione

Anno Titolo Appunti
1995 Foto Finestre Episodio: "Cantico dei cantici"
1995 Angeli caduti Episodio: "Un centesimo a ballare"
1996 Al signore, con amore II Film per la televisione
1997 Il prezzo del paradiso Film per la televisione
1997 Soccorritori: storie di coraggio: due donne Film per la televisione
1998 Naked City: un Natale da killer Film per la televisione
1999 Un santo interruttore Film per la televisione
2004 Il mistero di Natalie Wood Film per la televisione
2004 I Soprano Episodio: " Educazione sentimentale "
2004 Attività febbrile Film per la televisione

Crediti di recitazione

Film

Documentario solo vocale
Anno Titolo Ruolo Appunti
1968 Obiettivi Sammy Michaels
1968 Viaggio nel pianeta delle donne preistoriche Narratore Solo voce
1971 L'ultimo spettacolo di immagini Disc jockey Solo voce non
accreditato
1977 Serata d'apertura Lui stesso Non accreditato
1979 San Giacomo Eddie Schuman
1981 Tutti risero Disk jockey Non accreditato
1997 Signor Gelosia Il dottor Howard Poke
1997 Highball Franco
1998 54 Patrono di Elaine
1998 Lecca la stella Il principale Film corto
1999 Claire fa le cose in grande Arturo Mulligan Film corto
1999 Prossimamente Bartolomeo
2001 Festival di Cannes Milò
2003 Kill Bill: volume 1 Disc jockey Solo voce
Accreditato con "Ringraziamenti speciali"
2004 Kill Bill: volume 2 Disc jockey Solo voce
Accreditato con "Ringraziamenti speciali"
2004 La definizione di follia Peter Bogdanovich
2006 Famigerato Bennett Cerf
2007 Dedizione Ruggero Spade
2007 I Duchi Lou
2007 Il quinto paziente Edoardo Birani
2007 Inglese rotto Iriving Mann
2007 Il portiere Peter
2008 Contea di Humboldt Professor Hadley
2010 Abbandonato Il dottor Markus Bensley
2010 Regina del lotto Pedja Sapir
2013 Non lasciarmi andare Uomo
2013 Tacchino freddo Papavero
2013 Sei qui Il giudice Harlan Plath
2014 Mentre siamo giovani Relatore
2014 Il cuore rivelatore Il vecchio
2015 Porte del paradiso Marty
2016 Durant non chiude mai Giorgio
2016 Tra di noi Giorgio
2016 Sei storie d'amore di Los Angeles Duane Crawford
2018 Los Angeles durante la notte Vedor dottorato di ricerca
2018 L'altra faccia del vento Brooks Otterlake Girato tra il 1970 e il 1976
2018 The Great Buster: una celebrazione Narratore
2018 Rinato Lui stesso
2019 La Creatrice Theo Mencken
2019 È il secondo capitolo Pietro - Direttore
2020 Willie ed io Charley

Televisione

Episodio non accreditato : "The Straight Poop" "
Anno Titolo Ruolo Appunti
1986 Chiaro di luna Lui stesso
1993 Esposizione a nord Lui stesso Episodio: "Bocciolo di rosa"
1994 Foto Finestre Lucca Episodio: "Cantico dei cantici"
1995 Cibillo Lui stesso Episodio non accreditato
: "Vedi Jeff Jump, Jump, Jeff, Jump!"
1997 Bella Mafia Vito Giancamo film per la televisione
2000 Voto X Professore di cinema film per la televisione
2000–2007 I Soprano Dr. Elliot Kupferberg 15 episodi
2003 Fuori servizio Zach 6 episodi
2004 8 Semplici regole per uscire con mia figlia adolescente Il dottor Lohr Episodio: "La ragazza di papà"
2005–2007 Legge e ordine: intento criminale Giorgio Merritt 2 episodi
2007 I Simpson Psicologo
2010 Come ho incontrato tua madre Lui stesso Episodio: " Robot contro lottatori "
2011 Rizzoli & Isole Arnold Whistler Episodio: "Bruciare la casa"
2014 La buona moglie Lui stesso Episodio: "Golia e David"
2016 Documentario ora! Lui stesso Episodio: "Mr. Runner Up: La mia vita da damigella d'onore agli Oscar, parte 1"
2017–2019 Prendi Shorty Giustino Moreweather 4 episodi

Video musicali

Anno Titolo Artista(i)
2012 " Conversazioni costanti " Il baratro della passione

Varie

  • Great Performances - episodio - James Stewart: A Wonderful Life - Himself (1987)
  • Grandi prestazioni – episodio – Bacall on Bogart – Se stesso (1988)
  • John Wayne Standing Tall – Film per la TV – Se stesso (1989)
  • Ben Johnson: Terzo Cowboy a destra - Documentario - Se stesso (1996)
  • Howard Hawks: American Artist - Documentario TV Movie - Se stesso (1997)
  • Warner Bros. 75th Anniversary: ​​No Guts, No Glory - Documentario TV Movie - Se stesso (1998)
  • John Ford va in guerra - Documentario - Se stesso (2002)
  • Karloff and Me - Documentario - Se stesso (2006)
  • American Masters - episodio - John Ford/John Wayne: The Filmmaker and the Legend - Se stesso (2006)
  • American Masters – episodio – Hitchcock, Selznick e la fine di Hollywood
  • Stagecoach: A Story of Redemption - Documentario video - Se stesso (2006)
  • Commemorazione: "Rio Bravo" di Howard Hawks - Cortometraggio video - Se stesso (2007)
  • Ride, Boldly Ride: The Journey to El Dorado: Documentario in 7 parti (2009)
  • Dreaming the Quiet Man - Documentario - Se stesso (2010)
  • Peter Bogdanovich - Edizione speciale Stagecoach Criterion Collection (2010)
  • A Film of Firsts: Peter Bogdanovich on Red River - Red River Criterion Collection Edition Special Feature (2014)

Film non realizzati

(1984) su insistenza del regista.

Libri

Libri di Peter Bogdanovich:

Commenti audio

Commentari accademici

Onori

Citazioni

Fonti generali

  • Yule, Andrew, Picture Show: La vita e i film di Peter Bogdanovich , Limelight, 1992