Stephen H. Sachs -
Stephen H. Sachs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

40° procuratore generale del Maryland
In carica

1979–1987
Governatore Harry Hughes
Preceduto da
George A. Nilson
seguito da
J.Joseph Curran Jr.
Procuratore degli Stati Uniti per il distretto del Maryland
In carica

dal 5 giugno 1967 al 1 giugno 1970
Presidente Lyndon B. Johnson
Richard Nixon
Preceduto da
Thomas J. Kenney
seguito da
Giorgio Bello
Dati personali
Nato
Stephen Howard Sachs

(
1934-01-31
)
31 gennaio 1934
Baltimora , Maryland , USA
Morto 12 gennaio 2022
(2022-01-12)
(87 anni)
Baltimora, Maryland, Stati Uniti
Alma Mater

Stephen Howard Sachs (31 gennaio 1934-12 gennaio 2022) è stato un avvocato e politico americano nello stato del Maryland . Ha servito come procuratore generale del Maryland dal 1979 al 1987. È stato notato per aver perseguito i Catonsville Nine nel 1968.

Primi anni di vita

Sachs è nato a Baltimora il 31 gennaio 1934. Suo padre, Leon, ha lavorato come arbitro del lavoro e ha insegnato scienze politiche alla Johns Hopkins University ; sua madre, Shirley (Blum), era una casalinga. La sua famiglia era ebrea , con suo padre che ha servito come direttore del Consiglio ebraico di Baltimora per 34 anni. Sachs ha frequentato la Friends School di Baltimora , diplomandosi nel 1950. Ha poi studiato all'Haverford College , ottenendo una laurea nel 1954. Ha continuato a prestare servizio nell'esercito degli Stati Uniti dal 1955 al 1957, prima di ricevere una borsa di studio Fulbright per studiare all'Università di Oxford . Sachs si è laureato alla Yale Law School nel 1960 ed è stato ammesso all'Ordine degli Avvocati del Maryland quell'anno, prima di essere chiamato all'Albo degli avvocati della Corte Suprema cinque anni dopo.

Carriera

Avvocato

Sachs ha lavorato per Henry White Edgerton della Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia dal 1960 al 1961. Successivamente è stato nominato assistente procuratore degli Stati Uniti da Robert F. Kennedy e ha ricoperto quel ruolo fino al 1965. Quell'anno è diventato socio e partner di Tydings, Rosenberg & Gallagher, uno studio legale locale. Ha agito contemporaneamente come reporter presso il Committee on State Finance and Taxation per la Commissione della Convenzione costituzionale del Maryland.

Sachs è stato nominato procuratore degli Stati Uniti per il distretto del Maryland nel 1967 e ha agito in tale veste fino al 1970. Si è concentrato sul perseguimento di casi relativi alla criminalità dei colletti bianchi e alla corruzione pubblica. Ad esempio, ha perseguito Thomas Francis Johnson per aver accettato denaro dall'industria statale del risparmio e dei prestiti. Sachs in particolare ha perseguito i Catonsville Nine nel 1968, dopo che il gruppo di attivisti ha attaccato l'ufficio del servizio selettivo a Catonsville, nel Maryland , per cancellare le bozze dei documenti. Alla fine sono stati giudicati colpevoli di aver distrutto proprietà del governo da una giuria di un tribunale federale sei mesi dopo. Nel cinquantesimo anniversario dell'incidente, Sachs ha scritto di essere dell'opinione che i nove fossero individui "coraggiosi" "che hanno agito con la convinzione che la guerra in Vietnam fosse profondamente malvagia". Tuttavia, ha affermato che la loro "condotta ... offende sia lo stato di diritto che un principio fondamentale della democrazia americana".

Sachs tornò allo studio privato nel 1970. Durante lo scandalo Watergate , rappresentò l'ex direttore ad interim dell'FBI L. Patrick Gray . È stato anche membro della facoltà presso la Francis King Carey School of Law dell'Università del Maryland dal 1969 al 1976, insegnando procedura penale e pratica processuale.

Politica

Sachs è stato eletto 40 ° procuratore generale del Maryland nel 1978 ed è stato rieletto nel 1982. Si è candidato come candidato riformista che sarebbe stato indipendente dall'establishment del Partito Democratico. Ha promesso di essere "l'avvocato del popolo" piuttosto che essere responsabile nei confronti del governatore (come era pratica fino a quel momento). Durante il suo mandato gli è stato attribuito il merito di aver modernizzato l'ufficio del procuratore generale. Uno dei suoi successori, Brian Frosh , ha ricordato come Sachs abbia rifiutato di difendere la pratica del Maryland di immagazzinare persone con disturbi mentali, con conseguente loro rilascio. È stato anche ricordato per essere un convinto sostenitore dei diritti civili e della riforma elettorale .

Sachs è stato un candidato senza successo alle primarie del governatore del Maryland del 1986 con Parren Mitchell come suo compagno di corsa, perdendo contro l'eventuale vincitore delle elezioni generali William Donald Schaefer .

Carriera successiva

Sachs è stato partner dell'azienda di Wilmer Cutler Pickering Hale e Dorr (alias WilmerHale) dal 1987 fino al suo pensionamento nel 1999. Nel 1989 e nel 1990 Sachs ha rappresentato la dottoressa Elizabeth Morgan in un caso internazionale di custodia dei figli ben pubblicizzato. Nel 1999 Sachs era un avvocato che rappresentava il Segretario degli Interni Bruce Babbitt nelle indagini sulle accuse secondo cui Babbitt aveva mentito al Congresso .

Nel 2008, il governatore Martin O'Malley ha nominato Sachs a capo di una revisione indipendente dell'infiltrazione nella polizia di stato del Maryland di gruppi di attivisti che agivano legalmente.

Vita privata

Sachs è stata sposata con Sheila Kleinman Sachs per 58 anni fino alla sua morte nell'aprile 2019. Era un avvocato divorzista e ha fatto parte del consiglio scolastico della città di Baltimora dal 1974 al 1978. Insieme hanno avuto due figli: Leon ed Elisabeth. Morì la mattina del 12 gennaio 2022 nella sua casa di Roland Park, Baltimora . Aveva 87 anni e nelle settimane precedenti la morte soffrì di una breve malattia.

Riferimenti

Uffici legali Procuratore generale del Maryland
1979–1987