Guglielmo Marx -
Wilhelm Marx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Reichskanzler Wilhelm Marx (ritagliato).jpg
Marx nel 1923
Cancelliere della Germania
In carica

dal 17 maggio 1926 al 12 giugno 1928
Presidente Paul von Hindenburg
Vice Oskar Hergt
Preceduto da
Hans Lutero
seguito da
Hermann Muller
In carica

dal 30 novembre 1923 al 15 gennaio 1925
Presidente Federico Eberto
Vice Karl Jarres
Preceduto da
Gustav Stresemann
seguito da
Hans Lutero
Ministro della Giustizia del Reich
In carica

dal 10 gennaio 1926 al 12 maggio 1926
Cancelliere Hans Lutero
Preceduto da
Hans Lutero (recitazione)
seguito da
Giovanni Bell
Ministro del Reich per i Territori Occupati
In carica

dal 10 gennaio 1926 al 12 maggio 1926
Cancelliere Hans Lutero
Preceduto da
Hans Lutero
seguito da
Giovanni Bell
Ministro Presidente della Prussia
In carica

dal 18 febbraio 1925 al 6 aprile 1925
Preceduto da
Otto Braun
seguito da
Otto Braun
In carica

dal 17 gennaio 1922 all'8 dicembre 1928
Preceduto da
Karl Trimborn
seguito da
Ludovico Kaas
Dati personali
Nato
Guglielmo Marx

(
1863-01-15
)
15 gennaio 1863
Colonia , Prussia
Morto 5 agosto 1946
(1946-08-05)
(83 anni)
Bonn , Germania occupata dagli Alleati
Partito politico Centro
Coniuge/i Johanna Verkoyen
Bambini 4
Occupazione Avvocato

Wilhelm Marx (15 gennaio 1863 - 5 agosto 1946) è stato un avvocato tedesco, politico cattolico e membro del Partito di Centro . Fu cancelliere della Germania due volte, dal 1923 al 1925 e di nuovo dal 1926 al 1928, e servì anche brevemente come ministro-presidente della Prussia nel 1925, durante la Repubblica di Weimar . Con un totale di 3 anni e 73 giorni, è stato il più lungo cancelliere consecutivo in carica durante la Repubblica di Weimar.

Primi anni di vita

Nacque nel 1863 a Colonia da Johann Marx, rettore di una scuola cattolica (1822–1882) e da sua moglie Gertrude (1826–1909). Aveva una sorella, Barbara, che in seguito diresse le Orsoline di Colonia .

Marx conseguì la maturità al Marzellengymnasium nel 1881. Studiò poi giurisprudenza all'Università di Bonn dal 1881 al 1884. Da studente divenne membro dell'Associazione studentesca cattolica Arminia di Bonn (una parte di Kartellverband ).

Marx sposò Johanna Verkoyen (1871–1946) nel 1891 e ebbero un totale di quattro figli (tre maschi e una femmina).

Nel 1888 passò la Zweite Staatsprüfung per il servizio civile prussiano e iniziò a lavorare come assessore a Colonia e Waldbröl e successivamente nel catasto a Simmern . Nel 1894 divenne giudice a Elberfeld . Nel 1904 Marx divenne Landgerichtsrat a Colonia, nel 1907 Oberlandesgerichtsrat a Düsseldorf , nel gennaio 1921 Landgerichtspräsident a Limburg an der Lahn e il 27 settembre 1921 Senatspräsident del Kammergericht Berlin senza l'obbligo di servire lo stesso giorno in cui fu eletto presidente del Reichstag frazione del Partito di Centro .

Sotto l' impero tedesco , dominato dalla Prussia protestante, la sua religione e le sue attività politiche furono un handicap per la sua carriera di avvocato.

Inizio carriera politica

Marx iniziò la sua attività politica a Elberfeld, dove divenne attivo nel Partito di Centro. Dal 1899 al 1918 fu membro dell'Abgeordnetenhaus , la camera bassa del Landtag di Prussia . Dal 1899 al 1904 fu a capo dell'Elberfeld Center Party. Dal 1906 al 1919 fu vice capo del partito in Renania . Nel 1907 divenne presidente del Düsseldorf Center Party e nel 1910 presiedette il Katholikentag di Augusta . Dal 1910 al 1918 fu membro del Reichstag . Nel 1911 fondò la Katholische Schulorganisation per combattere la secolarizzazione del sistema scolastico tedesco.

Marx fu eletto all'Assemblea nazionale di Weimar nel 1919 e poi al ricostituito Reichstag nel 1920, dove rimase fino al 1932. Appoggiò la risoluzione di pace del Reichstag del 1917 e si oppose alle richieste di guadagni territoriali della prima guerra mondiale popolari tra i centristi della Renania. Marx si oppose anche alla Rivoluzione tedesca, ma sostenne la nuova Repubblica di Weimar . La costituzione di Weimar garantiva ai cattolici pieni diritti civili, a differenza della precedente costituzione . Marx si oppose al separatismo nella Renania e si oppose alla creazione della Repubblica renana nel dicembre 1918. Nell'estate del 1919, Marx fu uno dei pochi membri del partito di centro a sostenere la firma tedesca del Trattato di Versailles , poiché temeva che il mancato rispetto così comporterebbe l'annessione francese della Renania occupata .

cadde nel novembre 1923, lo stesso Marx si fece avanti.

Cancelliere

Primo mandato, 1923-1925

Il 30 novembre 1923 Marx formò un gabinetto di minoranza basato sul Partito di Centro, DVP , BVP e DDP . Quindi, la situazione finanziaria ed economica del Reich era disastrosa e l'autorità del governo centrale fu contestata dai governi statali di destra e sinistra, nonché dal separatismo nella Renania. I risultati del gabinetto includevano la stabilizzazione della valuta in seguito all'introduzione del Rentenmark , il consolidamento fiscale, la risoluzione del conflitto tra il Reich e il governo di destra della Baviera e la riduzione dell'escalation nei territori occupati. Nel gennaio 1924, la riforma Emminger sostituì il sistema del processo con giuria in Germania con un sistema misto di giudici di carriera e laici.

Dopo le elezioni di maggio , il 3 giugno 1924 fu formato il secondo gabinetto Marx. Era ancora una volta un governo di minoranza, basato su partiti che non avevano una maggioranza assoluta del Reichstag; durò fino al dicembre 1924. Il suo obiettivo era le relazioni con gli Alleati e la ripresa del controllo dei territori occupati a ovest. Ad agosto, il governo ha firmato il Piano Dawes sui pagamenti delle riparazioni. Dopo le elezioni del Reichstag di dicembre , Marx non riuscì a formare un gabinetto e si dimise il 15 dicembre 1924. Rimase in carica come custode fino al 15 gennaio 1925.

In politica sociale, il primo periodo di Marx come Cancelliere vide l'introduzione (nel 1924) degli assegni familiari per i dipendenti statali.

Interruzione

Ministro Presidente della Prussia e candidato presidenziale, 1925

Nel febbraio 1925 Marx divenne Ministro Presidente della Prussia , a seguito di un appello del Partito di Centro nel Landtag . Il 18 marzo il suo partito lo ha nominato per le elezioni presidenziali dopo la morte del presidente Friedrich Ebert . Al primo turno di votazioni, Marx era il candidato del Partito di Centro e, al secondo turno, dell'intera Coalizione di Weimar . Marx ha ricevuto quasi 4 milioni di voti al primo turno. Tuttavia, al ballottaggio fu sconfitto da Paul von Hindenburg , poiché anche Ernst Thälmann , il candidato comunista , si alzò e divise il voto. Inoltre, il BVP aveva invitato i suoi sostenitori a votare per Hindenburg.

Marx ha perso di 13,7 milioni contro i 14,6 milioni di voti di Hindenburg. Ad aprile, Otto Braun ha sostituito Marx come ministro presidente. Marx si è dimesso dopo che non era stato in grado di formare un gabinetto di lavoro.

Secondo mandato, 1926-1928

Il leader del partito di centro Marx al Reichstag, giugno 1928.

Marx pensò di lasciare la politica ma il 26 gennaio 1926 accettò la nomina a Reichsminister der Justiz (Ministro della Giustizia) e Ministro per i Territori Occupati, nel secondo gabinetto di Hans Lutero . Dopo la caduta del governo di Lutero, Stresemann suggerì Marx come cancelliere e Hindenburg lo nominò il 17 maggio 1926.

, che avevano rovesciato il governo, si sono così esclusi da un ruolo nel prossimo.

. Lo stesso anno, il governo ha cercato di standardizzare i sussidi per i poveri amministrati localmente fissandoli in linea con i prezzi dei beni essenziali. Lo stesso anno, la Germania è diventata la prima grande nazione industriale a firmare l'accordo di Washington per il congedo di maternità esteso.

più longevo della Repubblica di Weimar.

Vita successiva

Dopo lo scarso rendimento del Partito di centro alle urne di maggio, Marx alla fine si dimise anche da presidente del partito l'8 dicembre 1928. Si concentrò quindi sul lavoro per numerose associazioni e organizzazioni civili. Nel 1932 si dimise dal Reichstag e si ritirò.

Durante la Germania nazista , Marx fu accusato nel cosiddetto Volksvereinsprozeß (dal nome dell'Associazione popolare per la Germania cattolica che aveva presieduto) nel 1933, ma l'accusa contro di lui fu ritirata nel 1935. Dopo la fine della seconda guerra mondiale , continuò a vivere a Bonn , dove morì nel 1946. Marx è sepolto al Melaten-Friedhof di Colonia.

Riferimenti

Uffici politici Cancelliere della Germania
1923–1925 Primo Ministro di Prussia
1925 Cancelliere della Germania
1926–1928